Anagrafe

1. Cos'é l'A.I.R.E.?

L’Ufficio A.I.R.E raccoglie e mantiene aggiornati, in coordinamento con i Comuni italiani, i dati del registro “Anagrafe dei cittadini Italiani Residenti all'Estero” (A.I.R.E.) tenuto da ciascun Comune italiano sulla base di dati forniti dalle persone interessate, che vengono comunicati ai rispettivi Comuni italiani. L’anagrafe contiene i dati di tutti i cittadini residenti all’estero, al fine di offrire servizi più efficienti e funzionali.

 

2. Perché ci si iscrive all'A.I.R.E?

  • L'iscrizione all'AIRE è un obbligo sancito dalla legge (L. Nr. 470 del 27.10.1988)
  • Essa è la condizione per fruire di alcuni servizi consolari (rilascio di documenti e certificati*) e di alcuni benefici (es.: recapito del certificato elettorale e di
    altre comunicazioni da parte delle autorità italiane e, su richiesta dell'interessato, utenze ridotte ENEL e nettezza urbana, così come mutui agevolati per
    costruzione o ristrutturazione di immobili);
  • L'iscrizione all'AIRE comporta il trasferimento della competenza in materia di copertura sanitaria alle autorità sanitarie locali.


3. Quando e come ci si iscrive all'A.I.R.E.?

  • Ci si iscrive all'AIRE quando si trasferisce la residenza all'estero per un periodo superiore ai 12 mesi. In tal caso, entro 90 giorni dall'avvenuto espatrio, occorre presentarsi di persona al Consolato muniti di un documento di riconoscimento (passaporto o carta di identità) e di un certificato di residenza "Aufenthaltsbescheinigung" o "Meldebestätigung" (non più vecchia di sei mesi) per sottoscrivere un'apposita dichiarazione che il Consolato invia al Comune italiano competente per la relativa registrazione;
  • Alternativamente la registrazione all’A.I.R.E. può essere fatta per posta o email; i documenti necessari devono essere inviati insieme alla richiesta;
  • Una volta iscritti, occorre informare il Consolato in caso di variazione di indirizzo nella stessa circoscrizione consolare, in caso di trasferimento della residenza da una circoscrizione consolare all'altra oppure di rientro definitivo in Italia o di variazione di stato civile all’interno del nucleo familiare (nascita, matrimonio, decesso, cambio di cittadinanza).

 

 

4. Chi non può iscriversi all'A.I.R.E.?

Coloro che soggiornano all'estero per meno di 12 mesi, i lavoratori stagionali, i dipendenti dello Stato in servizio diplomatico e consolare.

(*) Si possono certificare residenza, stato civile, cittadinanza, stato di famiglia, capacità matrimoniale, esistenza in vita, rimpatrio in Italia e condizione economica.

 

 

 

 

Wappen Repubblica Italiana

 

©2015 | Consolato Onorario d’Italia Amburgo

Impronta

TEDESCO | ITALIANO

Torna all'inizio

<